Grand Tour - Visita ai musei d’arte della Sardegna



MuseoDiffuso.exe organizza una giornata alla scoperta dei principali musei d’arte della Sardegna, sulla scia dei Grand Tour del 18° e 19° secolo, viaggi d’istruzione nelle principali città e zone d’interesse artistico e culturale, con partenza e arrivo nello stesso luogo.


L’obiettivo del nostro Grand Tour è quello di avvicinare i giovani all’arte e alla cultura, offrendo loro un’esperienza collettiva per scoprire, conoscere e condividere.


Domenica 3 marzo 2024 / 8:00 — 20:00 / tour d’arte
MAN - Museo d'Arte della Provincia di Nuoro e Museo Nivola di Orani

Viaggio, ingressi e visite guidate ai musei saranno gratuiti (pranzo non incluso), posti limitati, scadenza iscrizioni: 28 febbraio 2024. Per i minorenni sarà necessario compilare e firmare da parte di un genitore l’autorizzazione che verrà fornita al momento della partenza. Per prenotarsi o richiedere informazioni scrivere via chat WhatsApp al +39 347 984 9647 (dal lunedì al venerdì dalle 15:00 alle 19:00), via mail a museodiffuso.exe@gmail.com o attraverso il form online al link: https://forms.gle/1kLAciNWpmLxiVP68


Programma:

8:00 / partenza dal Piazzale Sandro Pertini a Sant’Antioco;

11:30 / visita guidata al Museo Nivola: mostra permanente dedicata alla figura di Costantino Nivola e mostra temporanea Bona de Mandiargues. Rifare il mondo;

13:00 / pranzo al sacco nel centro storico di Nuoro;

15:00 / visita al Museo MAN: mostre temporanee Giotto | Fontana - Lo spazio d'oro e Il Resto dell’alba - Pininfarina Architecture e Patrick Tuttofuoco;

20:00 / arrivo al Piazzale Sandro Pertini a Sant’Antioco.







Ecco a voi il calendario delle attività di febbraio di MuseoDiffuso.exe!



Nel programma potete trovare attività riconfermate e nuove, non perdetevi i prossimi post con tutte le informazioni.

Per prenotarsi o richiedere informazioni scrivere via chat WhatsApp al +39 347 984 9647 (dal lunedì al venerdì dalle 15:00 alle 19:00), via mail a museodiffuso.exe@gmail.com o attraverso il form online al link: https://forms.gle/TDcrbviW1NvBR8Qn8

MuseoDiffuso.exe - Centro Esperienze Creative ex Monte Granatico, in piazza Padre Bruno Orrù, è un progetto finanziato dalla Fondazione di Sardegna che prevede la partecipazione attiva dei giovani attraverso forme di progettazione partecipata e condivisa, laboratori, eventi culturali, residenze d’artista, attività artistiche e ricreative volte anche alla interpretazione in chiave creativa e innovativa del territorio.







LITURGIA DELL’IMMAGINE / 1.5
Chiara Caredda / Claudio Rosa



02—04.02.2024

opening: 2 febbraio h 18:00 - 21:00
white night: 3 febbraio h 18:00 -24:00
closing: 4 febbraio h 18:00 - 21:00


Arco Iris R
via di Corticella, 104 - Bologna




Liturgia dell’immagine di Chiara Caredda esplora pratiche e gesti che compongono il "rituale" dell'immagine, da latente fino a vera immagine fotografica, indagando in maniera ampia che cosa sia un’immagine e cosa sia la fotografia.
Il processo fotografico analogico si compone di una serie di passaggi: prima visivi, poi manuali, ed è composto per lo più di attese, scoperte e rivelazioni. Il lavoro, dal carattere meta-fotografico, esamina le immagini riprese dai manuali di camera oscura che vanno a disegnare in maniera spesso ripetitiva una gestualità liturgica che porta alla comparsa dell’immagine fotografica.

1.5 di Claudio Rosa è un’installazione visiva che mostra come, grazie alla luce, oggetti vitrei comuni si rivelano lenti per scorgere oltre il visibile, mostrando imperfette strutture nascoste.
Le immagini non mostrano né la sagoma nera o bianca né la struttura interna degli oggetti, ma una struttura altra. Come cupole di moderni diorama, sulle cui tele traslucide sono dipinte scene astratte, gli oggetti utilizzati offrono miniature di mondi possibili costruiti con frammenti visivi del quotidiano: forme complesse riconoscibili in natura o in architettura che compongono il mondo reale.







Ecco il calendario delle attività di MuseoDiffuso.exe per il mese di gennaio 2024.



Sarà un mese ricco di attività, oltre a momenti dedicati allo studio, allo svago e ai giochi di società, sono previsti tanti appuntamenti dedicati all'arte e alla creatività.

Per prenotarsi o richiedere informazioni scrivere via chat WhatsApp al +39 347 984 9647 (dal lunedì al venerdì dalle 15:00 alle 19:00), via mail a museodiffuso.exe@gmail.com o attraverso il form online al link: https://forms.gle/xJ7QejmJBQ3BdAdh8

MuseoDiffuso.exe - Centro Esperienze Creative ex Monte Granatico, in piazza Padre Bruno Orrù, è un progetto finanziato dalla Fondazione di Sardegna che prevede la partecipazione attiva dei giovani attraverso forme di progettazione partecipata e condivisa, laboratori, eventi culturali, residenze d’artista, attività artistiche e ricreative volte anche alla interpretazione in chiave creativa e innovativa del territorio.







ALL YOU CAN? TOMBOLA!


All You Can Shoot è un progetto aperto a tutt3 e ha bisogno del tuo sostegno, se vuoi aiutarci o semplicemente divertirti insieme a noi abbiamo organizzato una tombolata per mercoledì 27 dicembre.
In palio tanti premi fotografici!



17:00 — 20:00 / tombolata
MuseoDiffuso.exe - Centro Esperienze Creative ex Monte Granatico, piazza Padre Bruno Orrù - Sant’Antioco

Posti limitati, scadenza prenotazioni: 26 dicembre. Per prenotarsi o richiedere informazioni scrivere via chat WhatsApp al +39 347 984 9647 (dal lunedì al venerdì dalle 15:00 alle 19:00), via mail a museodiffuso.exe@gmail.com o attraverso il form online al link: https://forms.gle/CVW9ir2k1TFUBSmD7







Domenica 17 dicembre 2023 MuseoDiffuso.exe propongono due momenti dedicati alla valorizzazione della terra cruda: il laboratorio "Su Làdiraiu" tenuto dall'artigiano Luca Murgia e la presentazione del libro dell'Arch. Sara Collu dal titolo "Làdiri - Il respiro della terra cruda in Sardegna" (nootempo.net, 2022).



ore 15:00 — 18:00 / laboratorio sulla lavorazione della terra cruda

Partecipazione libera. Gratuito, posti limitati, scadenza iscrizioni: 15 dicembre 2023.

Per iscriversi al laboratorio o richiedere informazioni scrivere via chat WhatsApp al +39 347 984 9647 (dal lunedì al venerdì dalle 15:00 alle 19:00), via mail a museodiffuso.exe@gmail.com o attraverso il form online al link: https://forms.gle/66kMdm514Ta1PjQ28

Làdiri, o adobe, è una miscela di argilla, paglia e acqua che viene utilizzata da secoli per costruire abitazioni in tutto il mondo. È un materiale ecologico e a basso costo, che offre molte possibilità creative. Durante il laboratorio si imparerà, sperimentando con mano, le basi della costruzione con la terra cruda: dopo una breve introduzione sulla storia e sull'importanza di questo materiale, si passerà alla pratica, dove i partecipanti avranno l'opportunità di lavorare direttamente alla realizzazione di mattoni in terra cruda.


Luca Murgia lavora da più di due decenni nel mondo dell’edilizia, con particolare attenzione al campo della bioedilizia e della terra cruda, dove negli ultimi anni ha acquisito esperienza e valore aggiunto alla sua attività di operaio/artigiano. Attento all’ambiente e al territorio, sempre in prima linea nel difendere la terra sarda e nel diffondere conoscenza e consapevolezza sulle tecniche costruttive sostenibili e locali. Ha partecipato a diversi progetti, tra cui Progetto Barega, e spesso si dedica a laboratori dove mostra come costruire i mattoni di terra cruda significhi entrare in reale contatto con la terra, sporcandosi le mani e facendoci comprendere come questo materiale sia delicato e forte al tempo stesso.


18:00 — 20:00 / presentazione del libro

Partecipazione libera.

“Un libro, un viaggio
e una ricerca nella cultura costruttiva
della terra cruda, tra memoria storica,
identità, architettura e sostenibilità."

Il libro “Làdiri Il respiro della terra cruda in Sardegna”, prodotto in maniera indipendente dalla factory sarda nootempo.net (sezione nootempo x books) è una ricerca, uno studio che ci porta nei paesi della Terra cruda in Sardegna in un viaggio attraverso architetture, materiali, sostenibilità dell’abitare e del costruire con gli elementi essenziali che compongono "su Làdiri", ovvero la terra, l’acqua e la paglia. L’intento è quello di far conoscere questa tecnica costruttiva (così antica ma mai così moderna e sostenibile), tra storia e innovazione, in un’epoca nella quale le tematiche della transizione energetica e della sostenibilità sono molto discusse. Il libro è arricchito da suggestioni fotografiche che descrivono scorci, frammenti, dettagli, strutture e texture di numerosi paesi della Sardegna.


Sara Collu (www.saracollu.com) si laurea in Architettura nel 2015 (Università degli Studi di Cagliari), con la tesi dal titolo “Piazza nel Campo. Progetto di spazio pubblico per il margine nord di Vallermosa”. Indaga il tema della progettazione dei margini urbani e rurali nei contesti minori della Sardegna, prendendo come oggetto di analisi il suo paese d’origine. Da subito interessata alle tematiche del territorio e alla complessa relazione tra urbano e rurale, si è poi occupata di piani particolareggiati del centro storico per i paesi della Sardegna. Attualmente, oltre alla libera professione e le collaborazioni, si alterna tra insegnamento e ricerca personale. I lavori più recenti si sviluppano in una costante sperimentazione tra fotografia, arte e architettura.







Ecco il calendario aggiornato delle attività di MuseoDiffuso.exe per il mese di dicembre 2023.



All’interno potete trovare, dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00, momenti dedicati al coworking, allo studio e al gioco in gruppo, allo sperimentare con l’arte e la creatività e il sabato e la domenica laboratori ed eventi culturali.

MuseoDiffuso.exe - Centro Esperienze Creative ex Monte Granatico, in piazza Padre Bruno Orrù, è un progetto finanziato dalla Fondazione di Sardegna che prevede la partecipazione attiva dei giovani attraverso forme di progettazione partecipata e condivisa, laboratori, eventi culturali, residenze d’artista, attività artistiche e ricreative volte anche alla interpretazione in chiave creativa e innovativa del territorio.








Dopo circa un anno torniamo a Skopje (Repubblica della Macedonia del Nord) per “A/R - Cagliari-Skopje”, la mostra che raccoglie le opere realizzate nel 2022 durante le due residenze artistiche del progetto di interscambio giovanile “Trameuropee”.


A/R (andata e ritorno) è il diario di viaggio per immagini e suoni di esperienze vissute in residenza artistica a Sant’Antioco da cinque giovani artiste e artisti: Lina Damjan, Marco Manconi, Davide Mariani, Ana Spasova e Chiara Alexandra Young.

La mostra verrà inaugurata il 28 novembre presso il Museo della città di Skopje e sarà possibile grazie alla collaborazione con Makedonida Foundation e al sostegno del MAECI (Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale), dell’Ambasciata d’Italia -Skopje, del  Ministero della Cultura della Repubblica della Macedonia del Nord e del Museo della città di Skopje.








Sabato 25 novembre 2023 MuseoDiffuso.exe ospiterà il laboratorio CartoGrafica - Territori immaginari, a cura di Carla Pisano.



15:00 — 19:00 / laboratorio

Gratuito, posti limitati, scadenza iscrizioni: 23 novembre. Per iscriversi al laboratorio o richiedere informazioni scrivere via chat WhatsApp al +39 347 984 9647 (dal lunedì al venerdì dalle 15:00 alle 19:00), via mail a museodiffuso.exe@gmail.com o attraverso il form online al link: https://forms.gle/PDqokUHkbZ8zeqTK8.

Mappe e carte geografiche sono sempre state una rappresentazione più o meno fedele della superficie terrestre, per mezzo di linee, tratti, ombre, colori e altri segni convenzionali. Con l’avvento delle immagini satellitari il ruolo delle mappe è ora relegato ad ambiti tecnici, eppure ciascun territorio cartografato può diventare una suggestiva composizione grafica.Durante il laboratorio i partecipanti potranno imparare la tecnica del Suminagashi, un’antica tecnica decorativa giapponese e realizzare attraverso di essa delle immagini astratte che richiamano visivamente le curve di livello delle mappe topografiche. Successivamente ciascuno trasformerà la propria stampa in un’opera dal carattere unico, sperimentando il potere dell’immagine come strumento espressivo. Il risultato sarà una mappa immaginifica di un territorio immaginato e inesistente, che possa essere interpretazione ed espressione del paesaggio.


Carla Pisano, designer, nata a Cagliari consegue la laurea in Interior Design al Politecnico di Milano con studi a Madrid presso l’ESNE – Escuela Universitaria de Diseño, Innovación y Tecnología. Attualmente opera in Sardegna, dove si occupa di educazione, fabbricazione digitale e processi creativi. Nel suo lavoro ha un approccio multidisciplinare, con progetti che esplorano il valore emotivo e immaginifico che gli oggetti possono trasmettere. I suoi progetti sono stati selezionati per mostre nazionali e internazionali, con esposizioni a Madrid, Città del Messico, Eindhoven, Milano, Roma e Istanbul. È la creatrice di Architectural Delight, un archivio su Instagram che mira a far emergere le connessioni e le relazioni tra due ambiti apparentemente lontanissimi: l’architettura e la pasticceria. Fonda Bianco, un progetto che si occupa di workshop e textile design, qui gli elementi e motivi della tessitura sarda sono codificati in design contemporaneo.







Sabato 18 novembre 2023 MuseoDiffuso.exe ospiterà  Militant A, voce degli Assalti Frontali, per il laboratorio “Io rappo e mi diverto - Il rap dalla strada alla scuola” e la presentazione del libro “Cambiare il mondo con il rap” (Momo Edizioni, 2023).



10:00 — 13:00 / laboratorio “Io rappo e mi diverto - Il rap dalla strada alla scuola”

Gratuito, posti limitati, scadenza iscrizioni: 16 novembre. Per iscriversi al laboratorio o richiedere informazioni scrivere via chat WhatsApp al +39 347 984 9647 (dal lunedì al venerdì dalle 15:00 alle 19:00), via mail a museodiffuso.exe@gmail.com o attraverso il form online al link: https://forms.gle/PDqokUHkbZ8zeqTK8.

Un progetto di musica, poesia ed educazione condotto da Luca Mascini, musicista professionista conosciuto come Militant A e frontman degli Assalti Frontali, che attraverso il rap, la nuova attuale forma di comunicazione metropolitana nata nelle strade, propone argomenti sociali con una terminologia che è parte della nuova generazione.
Il laboratorio artistico introduce alla cultura Hip Hop nei suoi valori originari di Pace, Unità, Amore e Divertimento, attraverso l'ascolto e il commento di canzoni rap, e spiega percorrendo in maniera collettiva i tre livelli del Rap come forma di comunicazione orale e scritta - racconto di sé - racconto di sé nell’ambiente in cui si vive - messaggio da inviare al mondo.


18:00 — 21:00 / presentazione del libro "Cambiare il mondo con il rap"
reading, racconti, rap e rime

Partecipazione libera.

Un altro modo di insegnare è possibile.
Un viaggio nell’arteducazione, nell’educare con l’arte.
Dove la parola educare torna alla radice del suo significato: ex-ducere, tirare fuori.
Tirare fuori il fuoco che i ragazzi hanno dentro.

Da più di dieci anni Militant A, guida e voce del gruppo musicale Assalti Frontali, conduce laboratori rap nelle scuole e da questa attività è nato il libro “Cambiare il mondo con il rap”, un viaggio nelle classi elementari, medie e licei, che coinvolge Montessori e Grandmaster Flash, i centri sociali, Don Milani e Simonetta Salacone, la preside della scuola Iqbal Masih di Roma che per prima gli disse: “Tu che fai rap nelle strade perché non vieni a farlo dentro scuola coi ragazzi?”.


Militant A, nome d’arte di Luca Mascini, ha al suo attivo un’esperienza trentennale nel mondo della comunicazione e dell’arte come leader del gruppo rap Onda Rossa Posse prima e poi Assalti Frontali (ancora in attività).
È autore di quattro libri di divulgazione di espressioni artistiche legate all’uso della parola e della musica (più due albi illustrati per bambini), è docente di rap per tre anni (2019-2022) nella scuola d’arte Cies Matemu di Roma e responsabile e conduttore in prima persona di numerosi laboratori rivolti ad alunni di scuole del primo e del secondo ciclo di istruzione a Roma, in Italia e nel mondo.


Assalti Frontali
Hip Hop old school
Considerati tra i gruppi rappresentanti e pionieri del rap politicizzato in Italia. Nati dall'Onda Rossa Posse. Nel 1990 pubblicano "Batti il tuo tempo" colonna sonora del movimento della Pantera e da allora hanno all’attivo 10 dischi che raccontano in musica le lotte del nostro paese.







Il Comune di Sant'Antioco e Ottovolante Sulcis A.P.S.  sono felici di presentarvi il calendario delle attività di MuseoDiffuso.exe per il mese di novembre 2023.

 
Le attività proposte intendono incrementare l’aggregazione giovanile e la condivisione, è uno spazio aperto alla comunità e alle associazioni locali attive in campo culturale.

Nella sede in piazza Padre Bruno Orrù dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00, si potrà fare coworking, studiare in gruppo, leggere un libro, giocare, sperimentare diverse attività artistiche e tanto altro. Il sabato e la domenica invece saranno i giorni dedicati ai laboratori e agli eventi culturali.


Ecco gli eventi e laboratori previsti per novembre:

Sabato 18 novembre 2023 - Militant A (Assalti Frontali) / Cambiare il mondo con il rap
11:00-13:00 / laboratorio “Io rappo e mi diverto - Il rap dalla strada alla scuola”
18:00-21:00 / reading, racconti, rap e rime

Sabato 25 novembre 2023 - CartoGrafica - Territori immaginari / Carla Pisano
15:00-19:00 / laboratorio

MuseoDiffuso.exe - Centro Esperienze Creative ex Monte Granatico è un progetto finanziato dalla Fondazione di Sardegna che prevede la partecipazione attiva dei giovani attraverso forme di progettazione partecipata e condivisa, laboratori, eventi culturali, residenze d’artista, attività artistiche e ricreative volte anche alla interpretazione in chiave creativa e innovativa del territorio.








Sabato 7 settembre, in occasione della 19° edizione della Giornata del Contemporaneo 2023 promossa da AMACI (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani), Ottovolante Sulcis APS e MuseoDiffuso.exe organizzano ALL YOU CAN SHOOT .OPEN DAY: un momento di condivisione dedicato alla fotografia analogica.



MuseoDiffuso.exe, piazzetta Padre Bruno Orrù - Sant’Antioco (SU).
Sabato 7 ottobre 2023 - ore 17:00 - 20:00.
Partecipazione gratuita.


Un'iniziativa pensata per presentare All You Can Shoot a chi ancora non lo conosce e dare in prestito una delle macchine punta e scatta in catalogo, consultare la libreria, scambiare due chiacchiere e visitare gli spazi attrezzati di MuseoDiffuso.exe, il centro esperienze creative che ospita il progetto.
Inoltre, chiunque ha in casa una vecchia macchina fotografica e vuole capire se o come funziona può portarla per scoprirla insieme ai curatori del progetto.








Sabato 30 settembre dalle 17:30, nel cortile del MuseoDiffuso.exe, Centro Esperienze Creative Ex Monte Granatico in piazza Domenico Alberto Azuni a Sant’Antioco, verranno presentati al pubblico gli esiti della seconda residenza artistica dell'edizione del 2023 del progetto Tessere l'arte - textile art e territorio.



Le quatto artiste partecipanti sono: Chiron FlorisFrancesca Miotti, Carla Pisano e Martina Roberts.

La residenza artistica è cominciata il 18 settembre con una prima fase di conoscenza dell’Isola di Sant'Antioco e del suo patrimonio naturale e culturale. A partire dal 25 settembre le artiste sono impegnate nella produzione delle opere che verranno poi esposte il 30 settembre in una mostra collettiva. Dal 25 al 29 settembre, dalle 17:00 alle 19:00, è possibile assistere ai lavori di creazione delle opere negli spazi aperti al pubblico del MuseoDiffuso.exe, ingresso da piazza Padre Bruno Orrù.


Programma:

25—29|09|2023 H17—19 OPEN STUDIO
spazi MuseoDiffuso.exe, Centro Esperienze Creative Ex Monte Granatico
piazza Padre Bruno Orrù, Sant’Antioco (SU)
Ingresso gratuito

Attività:
25—26|09|2023 H17—19 workshop di ricamo e tanto altro con l'esperta Graziella Floris
28|09|2023 H17—19 incontro con Roberta Garau per conoscere le tinture naturali

30|09|2023 H17:30—20:30 MOSTRA CONCLUSIVA
cortile MuseoDiffuso.exe, Centro Esperienze Creative Ex Monte Granatico
piazza Domenico Alberto Azuni, Sant’Antioco (SU)
Ingresso gratuito








Domenica 17 settembre con "L’ombra del leccio è nera" si conclude la prima edizione di Fotosintesi - Arte sostenibile; la presentazione ed esposizione degli esiti della residenza artistica, con Chiara Arturo, Stefano Laddomada e Francesco Puppo, si terrà al forte sabaudo "Su Pisu" dalle 17:30, ingresso gratuito.



A seguire seguire, dalle 20:30 in piazza San Francesco, la cena condivisa per salutare la/gli artist* in residenza artistica e dare il benvenuto sull'isola alle artiste della residenza di Tessere l’arte - Textile art e territorio. La cena vuole essere per noi un momento di scambio e condivisione, perciò invitiamo chi vuole partecipare a portare con se una sedia e del cibo o bevande da offrire.








Sabato 16 settembre non perdetevi il primo evento pubblico e gratuito di Fotosintesi - Arte sostenibile, per l'occasione in una location d'eccezione: il forte sabaudo "Su Pisu" a Sant'Antioco.



21:30 talk con Elena Rucli - Robida collective
L’esperienza di Robida collective: vivere in un paese marginale, pratiche ed esperienze per vivere e interpretare un territorio.

22:30 live performance - Act of seeing di Giacomo Salis








Ecco i tre artist* selezionat* per le residenza artistica di Fotosintesi - Arte sostenibile, dall'11 al 17 settembre: Chiara Arturo, Stefano Laddomada e Francesco Puppo.








È online il video di Cramu e ricamu. Restituzione simbolica del bisso all’abisso, perfomance ideata e realizzata da Armenia Panfolklorica per Tessere l'arte - Textile art e territorio.



L'opera site-specific dell’artista Armenia Panfolklorica per l’isola di Sant’Antioco e la sua tradizione tessile. La performance, si è svolta sull’isola il 30 giugno 2023, in forma di rito collettivo e ha coinvolto importanti personalità artistiche dell’isola. L’artista ha realizzato un costume (tra tradizione e immaginazione) che è stato poi riposto in una cassa e gettato nelle profondità delle acque di Sant’Antioco, come restituzione simbolica del bisso che gli antiochesi, hanno raccolto nel tempo dal mare.



Link: https://youtu.be/v9fOPXUUyyk





Siamo lieti di annunciare i nomi delle artiste selezionate per la seconda residenza artistica della terza edizione di Tessere l'arte - Textile art e territorio: Chiron Floris, Francesca Miotti, Carla Pisano e Martina Roberts.



Presto tutte le informazioni sulla residenza!








Oltre alla open call per artiste e artisti il progetto Fotosintesi - Arte sostenibile, ideato da Chiara Caredda e cofinanziato dalla Fondazione di Sardegna, prevede una seconda open call per la selezione di un assistente!



Si ricerca una persona automunita, di età compresa tra i 20 e i 35 anni, residente in Sardegna (preferenza per residenti nel Sulcis Iglesiente), che abbia dimestichezza nell’utilizzo del mezzo fotografico, dei digital media e un forte interesse verso l’arte contemporanea.

Scadenza: 27 agosto 2023, ore 23:59.


Link per richiedere informazioni e per iscriversi: https://forms.gle/vXtVsghbL8BpRXMD8.








Ottovolante Sulcis A.P.S., assegnataria di finanziamento straordinario da parte della Fondazione di Sardegna per il progetto Fotosintesi - arte sostenibile, indice un bando per la selezione di 3 artiste/i nazionali, di cui 1 sarde/i per nascita o residenza, per la realizzazione di una residenza artistica.



Il progetto, ideato da Chiara Caredda, intende affrontare il tema della sostenibilità dal punto di vista della ricerca artistica, esplorando nuovi approcci nell’utilizzo dei materiali fotografici e dell’arte visiva nella scoperta del territorio.


Attraverso percorsi di arricchimento culturale, di scoperta dell’isola di Sant’Antioco e di crescita artistica e professionale i selezionati sono invitati a creare contributi artistici legati al territorio utilizzando tecniche sperimentali e innovative. La residenza avrà una dimensione collettiva: gli artisti sono invitati a interagire tra di loro mettendo in campo i propri background per la creazione di opere artistiche e del prototipo di un piccolo prodotto editoriale, contenitore del processo di studio e pratica avvenuto durante i giorni di permanenza. Si vogliono ricercare soluzioni sostenibili applicabili nella produzione artistica quanto nella vita quotidiana, realizzando una trasmissione circolare di pratiche, saperi, sensibilità.

Scadenza: 3 settembre 2023, 23:59.


Link al bando: https://forms.gle/YjUVQFpxLPQCEPzj7








Dentro la festa verrà presentato sabato cinque agosto all’interno della quarta edizione di “Cinesulky, l’arena, il cinema, le stelle”, la rassegna cinematografica curata da ARCI Il Calderone APS presso l'Arena Fenicia di Sant'Antioco.



Il film documentario, ideato da Ottovolante Sulcis APS e realizzato con un contributo dal fondo straordinario della Fondazione di Sardegna, è un viaggio nei riti e nelle tradizioni della Festa di Sant'Antioco Martire, Patrono di Sardegna.
L’evento sarà ad ingresso gratuito e vedrà la presente Enza Negroni, regista dell'opera, grazie al sostegno economico dell'Assessorato alla Cultura e Coesione e al Parco Acheologico del Comune di Sant'Antioco.